Prosegue a Ugento la gara internazionale di pizzeria andata in onda ieri su La7 nel programma Gustibus-Speciale Pizza. Si sono confrontate le quattro squadre rimaste in gara e cioè Italia, Romania Scozia e Danimarca. Le quattro squadre hanno realizzato ognuna la “pizza in teglia” decisa dalla Giuria composta dai maestri pizzaioli Luigi Stamerra, Max Barnaba e dal francese Pinin Mongellì.

Mentre i danesi e gli italiani hanno realizzato delle interessanti composizioni di pizza, rumeni e scozzesi hanno fatto entrambi una pizza con la mortadella e con condimenti vari.

Le squadre, con un componente ciascuno, sono state chiamate a superare la “prova del carciofo” cioè nel tempo di 2 minuti, sbucciare con le amni la maggiore quantità di carciofi fino al cuore dell’ortaggio. Ha superato la prova il rappresentante della Romania.

La Giuria internazionale, ha dovuto faticare non poco per valutare i manufatti delle quattro squadre e alla fine sono state promosse  alle semifinali litalia, la Scozia e la Romania, mentre i simpatici danesi sono usciti a testa alta dalla gara.

Co-prodotto dalla News Media Productions “Gustibus Speciale Pizza” è condotto in studio da Roberta De Mattheis che, oltre a collegarsi con la gara di pizzeria a Ugento, si avvale in studio della presenza di chef stellati e maestri pizzaioli. In questa puntata sono intervenuti la pastrichef leccese Isabella Potì, l’esperta di turismo enogastronomico Roberta Garibaldi e il pizzaiolo sorrentino Antonino

Anche questa puntata ha messo in evidenza le strepitose immagini del territorio salentino, dalle sue vocazioni agroalimentari e ambientali. Da questi scorci di natura e cultura, ogni puntata è chiusa da Natalio Simionato.

L’intero programma, soprattutto nella parte della gara internazionale di pizza, è caratterizzato dalla presenza in product placement di prodotti e macchinari messi a disposizione dalle maggiori e più autorevoli aziende italiane del settore i cui loghi aziendali si possono vedere sulla home page della nostra testata giornalistica.

Category:

Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*